Il portale maggiore e gli ingressi laterali

Punto di interesse 2

Ascolta l’audio

Audio Guida Punto di Interesse 2

Trascrizione

Colpisce immediatamente l’attenzione, nel portico, l’armonioso portale maggiore, manufatto di impostazione rinascimentale, la cui struttura, realizzata in pietra nel 1481 dal maestro Giovanni Antonio Pilacorte su commissione del vescovo Tommaso De Regibus, è un’autentica opera d’arte.

Se ci si pone proprio d’innanzi al portale, si scorge sullo stipite di sinistra, la figura di S. Maggiorino – primo vescovo di Acqui –

e sullo stipite di destra, quella di S. Guido –

costruttore della Cattedrale; nell’architrave sembrano, come affacciati, i quattro “Dottori della Chiesa” con i loro nomi: San Gregorio Magno, Sant’Ambrogio, San Gerolamo e Sant’Agostino,

figure che si ritroveranno dipinte all’interno nella pregevole tavola presente nell’Aula Capitolare, mentre nella lunetta in alto – ovvero il semicerchio posto in cima al portale –  è stata scolpita la gloria di Maria Assunta in Cielo con ai piedi gli Apostoli. A corona della lunetta,

vi è una ghiera con al centro Dio Padre con, ai lati, alternati ad immagini tratte dal mondo animale e vegetale, i simboli degli Evangelisti. Ad ornamento della parte alta del portale, vi sono due mensole sulle quali sono posizionati due leoni stilofori, cioè statue a forma di leoni accovacciati destinate a reggere le colonne, che forse facevano parte di un antico portico d’ingresso precedente. 

Ai lati di questo portale, si manifestano due ingressi laterali minori risalenti al 1588, mentre le ante lignee datano alla prima metà del XVIII secolo.


Punto di interesse 1

La Cattedrale: storia e architettura

Punto di interesse 3

L’interno, le cappelle della navata destra e il pulpito.

Menu Tour

Torna alla pagina del Tour

Home Page

Torna alla pagina principale